Programma gite

A N N O   2 0 1 7

2 6  M A R Z O 

 

Ciclopedonale del Lago di Comabbio – Mercallo (VA)
Partenza: ore 8,00 dal piazzale della Chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 2,30 (Km 12,3).
Il Lago di Comabbio, preziosa riserva naturalistica a tutela ambientale, é percorso da un anello ciclopedonale che con un’emozionante panorama e una lunghissima passerella in legno permette di ammirare i canneti e le ninfee nel più assoluto silenzio del bosco dei salici retrostante nonché la fauna che vi dimora. 

 


 

2 3  A P R I L E

 

Rifugio Venini m 1576 / Monte Galbiga m 1698 – San Fedele d’Intelvi (CO)

 

Partenza: ore 7,30 dal piazzale della Chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 1,10 al rifugio / ore 2,00 alla vetta – dislivello m 400.

 

A San Fedele d’Intelvi si prende la strada per Blessagno, Pigra. Prima dell’abitato si segue l’indicazione per Alpe di Colonno dove all’omonimo rifugio si lascia l’auto e si prosegue a piedi per la meta.

 


2 1  M A G G I O

 

Rifugio Barone m 1587 / Monte Barone m 2044 (Val Sessera) – Coggiola (BI)

 

Partenza: ore 7,00 dal piazzale della Chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 2,00 al rifugio / ore 3,30 alla vetta – dislivello m 654 / 1100.

 

Si oltrepassa il centro abitato di Coggiola e si sale alla località “Le Piane”. Lasciata l’auto nei pressi della chiesetta, si segue il sentiero G1 sino alla Casa della Forestale m 1233. Da questo punto si segue il sentiero G8 che porta al rifugio e alla vetta.

 


2 5  G I U G N O

 

Rifugio Frassati m 2542 (Valle del Gran San Bernardo)
Saint Rhémy en Bosses (AO)

 

Partenza: ore 6,30 dal piazzale della Chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 2,00 – dislivello m 540.

 

Dal borgo di Saint Rhémy si raggiunge in auto la località di Arp de Jeu m 2002, dove si trova la stazione di arrivo della seggiovia di Crevacol. Si prosegue a piedi verso Ovest lungo la poderale che sale all’alpeggio e seguendo il sentiero n. 1 dell’Alta via si giunge al rifugio.

 


9  L U G L I O

 

Anello Val Poschiavina, Passo Canciano, Passo e laghi di Campagneda m 2610,
Campo Moro (Alta Val Malenco) – Lanzada (SO)

 

Partenza: ore 6,00 dal piazzale della Chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 5,00 – dislivello m 600.

 

Da Lanzada si raggiunge la diga di Campo Moro dove si lascia l’auto. Si risale l’imponente costruzione e una volta in cima si apre il superbo colpo d’occhio sul lago artificiale di Gera e sui seracchi del ghiacciaio di Fellaria dominati dalle cime del pizzo Zupò, del pizzo d’Argient e del pizzo Palù. Si prende l’evidente mulattiera sulla destra ignorando il camminamento che permette di attraversare la diga, si supera una galleria, e dopo pochi minuti s’incontra la deviazione a destra per l’alpe Poschiavina. Una prima salita ci porta direttamente all’alpe. Superata l’alpe si prosegue per il passo di Canciano m 2464 (confine di stato), si gira a destra seguendo le indicazioni verso il passo Campagneda e si scende all’omonima alpe. Il sentiero permette di ammirare una serie di laghi alpini dai colori incredibili. Dall’alpe di Campagneda si giunge al rifugio Cà Runcasch dove si segue la deviazione per il rifugio Zoia e si rientra a Campo Moro.

 


2 9  e  3 0  L U G L I O    Escursione di due giorni 

 

Rifugio Vioz Mantova m 3535 / Cima Vioz m 3645 Pejo (TN)

 

Partenza: ore 7,30 dal piazzale della Chiesa.
Tempo di percorrenza ore: 3,20 – dislivello m 1345.

 

Primo giorno: dal Doss dei Cembri si segue il sentiero n. 138 fino ad incrociare il sentiero n. 105. Si sale lungo il versante orientale aggirando il Dente di Vioz sino a giungere al Rif. Mantova ove si pernotta.
Secondo giorno: Si percorre su nevaio i pochi metri di dislivello che conducono alla cima (20’).

 


1 7  S E T T E M B R E

 

Cima Giovanni Paolo II m 2422 (Val Brembana) – Roncobello (BG)

 

Partenza ore 7,00 dal Piazzale della chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 2,00 – dislivello m 850.

 

Si raggiunge l’abitato di Roncobello e si seguono le indicazione per la località delle Baite di Mezzeno ove si lascia l’auto. Si percorre un breve tratto di mulattiera fino ad un ponticello e poi si segue il sentiero fino al Passo di Mezzeno. Dal passo si prosegue su un sentiero a mezzacosta che sormonta i laghi Gemelli fino all’omonimo passo. Si sale sulla sinistra il pendio che in 15 minuti porta alla croce in vetta.

 


8  O T T O B R E

 

Monte Tesoro m 1431 (Valle San Martino) – Carenno (LC)

 

Partenza: ore 7,30 dal piazzale della chiesa.
Tempo di percorrenza: ore 2,30 – dislivello m 800.

 

Dalla chiesa principale di Carenno s’imbocca la via Pertus fino a raggiungere la Casa del Fanciullo dove inizia la vecchia mulattiera (sentiero 187) . Si prosegue per i borghi di Boccio e Boccio Alto fino a giungere a Forcella Alta dove arriva la strada asfaltata che sale dalla Valle Imagna. Attraversata la strada e seguendo i segnavia si giunge alla cima del Monte Tesoro

Scarica in formato pdf il calendario Gite 2017